Grafica Raster.



Grafica Raster.

Spesso sentiamo parlare di formati grafici, con più o meno pixel, sentiamo usare a chi è esperto termini a noi talvolta sconosciuti, vediamo di fare un po di chiarezza in questa giungla di pixel e formati.

La grafica bitmap, o grafica raster (in inglese bitmap graphic, raster graphics, mentre in italiano sarebbe traducibile come: Grafica a rastrello), è una tecnica utilizzata per descrivere un'immagine in formato digitale. Un'immagine descritta con questo tipo di grafica è chiamata immagine bitmap o immagine raster. La grafica bitmap si contrappone alla grafica vettoriale.

Formati di immagini raster.


I dati raster possono essere memorizzati attraverso tipologie di file che sfruttano algoritmi di compressione diversi, gravando in modo differente sul supporto di memorizzazione. I formati raster più comuni sono i seguenti:
Non compressi-
Questi formati di file hanno richieste di elaborazione minima, non essendo necessari algoritmi di compressione (in fase di scrittura) e decompressione (in fase di lettura), tuttavia, mancando di compressione, risultano particolarmente voluminosi, in termini di spazio occupato su disco (o altro dispositivo di memorizzazione), rispetto agli altri formati:
raw
bmp (in alcuni casi i file bmp sono compressi con un algoritmo RLE)
Con compressione lossless-
Le immagini salvate con un algoritmo di compressione dati lossless occupano meno spazio nei dispositivi di memorizzazione, mantenendo inalterata tutta l'informazione originale:
png (certe applicazioni permettono anche la scrittura di file png non compressi)
tiff (sebbene questo sia l'uso più comune, questo formato permette diversi tipi di compressione)
gif (per immagini fino a 256 colori)
Con compressione lossy-
Le immagini memorizzate con un algoritmo di compressione lossy subiscono una perdita di informazione; pertanto questa tecnica non è adatta per salvare le immagini che vengono rielaborate coi programmi di fotoritocco (le continue modifiche comporterebbero un progressivo degrado dell'immagine ad ogni salvataggio e riapertura); invece, in virtù delle ridotte dimensioni del file, sono particolarmente indicate per la trasmissione di immagini o per ridurre le dimensioni di un'applicazione o di un prodotto da distribuire.
jpeg
gif (per immagini con più di 256 colori si ottiene una compressione lossy poiché vengono eliminate la maggior parte delle sfumature di colore).





Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.